Come parlare ed essere ascoltati

Saper parlare con gli altri è un notevole vantaggio

Scopri i 3 fattori essenziali e 6 consigli per creare una comunicazione di prestigio con chiunque

Mappa Mentale di riassunto

Ciao, sono Marco Venturi e dalla passione sulla nostra mente ho creato un’attività e una comunità con migliaia d’iscritti. Condivido Idee, mappe mentali ed ebook per essere più efficaci e liberi (sopratutto da noi stessi).

 

Da Wikipedia il termine parlare significa dire ciò che si pensa. Saper esprimere significati o concetti tramite la parola. A questo riguardo mi salgono alla mente già due domande..

Siamo certi della verità di ciò che pensiamo?... inoltre: Usiamo le parole e la modalità adatta per attrarre l’attenzione?..

Relazionarsi agli altri e sapere comunicare bene è oggi ancora di più una caratteristica fondamentale per qualsiasi proposito. Sia con la moglie, con i figli o per vendere idee e prodotti non importa. Se intendi migliorare i tuoi rapporti occorre saperti esprimere al meglio.

Questo comporta pensieri e parole adatte alle persone che hai di fronte. Sarebbe bello poter sentire i pensieri degli altri vero?..

Un film che ho rivisto ultimamente è What Women Want. Il confuso Mel Gibson sente i pensieri di tutte le donne che gli passano a fianco. All’inizio si preoccupa e si crede malato, poi comprende che può sfruttare la cosa e crearne una dote unica.

Con mille peripezie grazie a questa facoltà raggiunge risultati notevoli. Le donne si sentono comprese e magicamente lo apprezzano di più. Ascolta i pensieri suicidi di una tirocinante a la salva da se stessa. Nasce un amore dalle infinite complicità, stringe rapporti professionali con multinazionali..

I Tre Fattori 

La simpatica commedia mi ha fatto riflettere sull’importanza di percepire gli altri. Sulle caratteristiche che portano a cambiare atteggiamento e presto sono ricaduto su tre articoli che ho condiviso poco tempo fa.

Le tre facoltà da allenare per parlare con gli altri in modo efficace sono: Ps: Occhio ai link che portano ad approfondimenti 🙂

1. Ascoltare. L’ascolto attivo è una pratica spesso sottovalutata. In questa società piena di esperti, di monologhi infiniti, di persone che non smettono di parlare di sé siamo sempre più soli e isolati. Oggi tramite Google abbiamo una risposta a tutto e dimentichiamo che ascoltando non solo impariamo di più ma scopriamo molte cose sull’altro. Cosa cerca, come pensa, cosa vorrebbe da noi..

2. Chiedere. Chiedere è il primo passo per avere ma non solo.. saper chiedere è anche dimostrazione d’interesse verso in nostro interlocutore. Questo non passa inosservato perché amiamo che gli altri mostrino interesse a noi. Inoltre le domande tolgono dubbi o fraintendimenti, si evitano supposizioni spesso dolorose ma irreali.

3. Rispondere. Se chiedere è utile sapere rispondere è la soluzione finale. Non sempre facile ma come puoi leggere al link una risposta adeguata al contesto oppure una ulteriore domanda cambia parecchio le cose.

Da questi fattori si evince chiaramente che prima di dire la nostra, prima di parlare servirebbe collegare il cervello e chiedersi quale è il risultato che vorremmo. C’è motivo per cui ascoltare, chiedere e rispondere. Tutto sta nell’esserne consapevoli.

Ma non per tutti è naturale e, guarda caso, tra i nostri amici o parenti stretti di rado scegliamo di stare con chi ha problemi d’impulsività o è a un livello emotivo diverso dal nostro. Chi offende, chi vuole aver sempre ragione crede di farsi spazio e rispettare, in realtà si scava la fossa da solo.

Amo chi parla a braccio usando però parole utili, positive e sempre rispettose. Queste persone speciali sono oro per noi perché frequentandole tenderemo a volerle equivalere, a pensare e diventare come loro.

Se la comunicazione è un mezzo sta a noi mettere in pratica alcune accortezze in grado di trasformare le relazioni in veri e propri trampolini di lancio. Occorre riflessione e attenzione al motivo per cui ci esponiamo. Che sia per amare, influenzare o vendere agli altri arriva ciò che noi siamo capaci di trasmettere..

I 6 accorgimenti per attrarre parlando

Aumenta il valore delle persone e ameranno te e i tuoi valori

1. Iniziamo dal più difficile, dare. Che lo ammettano o no persone vogliono avere, non dare. Non si tratta di solo denaro, firme o prestigio, le persone faticano parecchio a dare la propria attenzione agli altri. Per mille fattori sono sempre concentrate su se stesse, su ciò che possono ricevere da te.

Questo le rinchiude accigliate in un bisogno di protezione che impedisce loro di vedere la verità. Ovvero, gli altri ricambiano ciò che tu per primo sei in grado di dare loro. Aspettano la tua mossa. Che sia un sorriso, una carezza, un apprezzamento o una parola di supporto sta a te dimostrare. Elenca una serie di piccoli regali che puoi fare a chi frequenti abitualmente e inizia a distribuirli..

2. Osserva il tuo interlocutore e poniti allo stesso livello. Quando abbiamo davanti persone distanti da noi sia a livello culturale sia sociale fare i saccenti professori li porta ancora più lontani. Sta a te capire le persone e trattarle con il giusto modo per avvicinarle. Dai loro ascolto e comprensione. Se poi riesci anche a semplificare o risolvere un problema torneranno da te molto più sorridenti.

3. Attento al non verbale. Molto spesso ciò che non dici, l’atteggiamento e la postura dicono più delle parole. Fai attenzione a rivolgerti fisicamente verso di loro, guardale in faccia. Crea subito empatia.Cogli i suoi sguardi e dimostra l’interesse con i tuoi. Mai distrarti con smartphone, sbuffi, o fughe di occhi verso porte o finestre.

4. Parla lentamente scandendo le parole (devo ancora lavorarci su:-). Parlare con una buona  prosodia e dialettica ma senza creare distanza ti connette alle persone e le porta ad ascoltarti. Usa le metafore per raccontare una storia. La mente è attratta dal messaggio delle metafore e abbassa le difese di chi hai di fronte. Cercale sul blog e adattale al tuo contesto.

5. Sii Credibile. La scelta di ascoltare le tue parole non è un caso. Gli altri decidono inconsciamente se starti a sentire in un nanosecondo. Fatti trovare preparato sul tema e sicuro di te nel dare una risposta che confermi la tua esperienza, i tuoi risultati. La sensazione di fiducia nasce in un secondo e dura anni.

6. Prepara le possibili obiezioni. Ogni relazione è uno scambio continuo d’idee e opinioni. E’ così nella vendita ma anche tra coppie. Se vuoi che le tue proposte vengano accettate preparati ad anticipare eventuali obiezioni o cambi di rotta. Dimostra flessibilità ma portando l’altro a riflettere sul risultato ottenibile. Quando puoi trova un accordo per vincere entrambi.

Scarica la Mappa Mentale di riassunto cliccando sull’immagine sotto

Infine, da piccoli ci hanno insegnato a parlare ma non a quali parole usare. La scuola ci ha insegnato nuovi termini ma sta a noi scegliere come usarli.

Scegliendo di dare saremo certi di avere le parole giuste in ogni occasione. E le persone si interesseranno a noi…

Stammi al Meglio ciao Marco

 

 

Tag: , , , , , , , ,

Condividi questo post con il mondo!

L'autore: Marco

Sono Marco Venturi. Docente, ricercatore e imprenditore online. Su www.latuamappa.com condivido idee e mappe mentali per essere più efficaci, sereni e liberi (sopratutto da se stessi :)  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.