Spiritualità: L’unica risposta sincera che troverai

Cos’è la spiritualità e perché cercarla, come si trova e come coltivarla per essere liberi

Ad ognuno di noi sono richieste due abilità: la prima è trovare la propria canzone, la seconda è cantarla…

 

Leggi in 7 minuti

Quando non troviamo risposte, quando la vita ci invia segnali sempre uguali, quando prendiamo tutto sul personale e soffriamo. Quando l’ansia e lo stress si mangiano le nostre giornate e tutto diventa difficile serve fermarsi un attimo e fare un profondo respiro. Poi farsi la domanda perfetta….

Qui scoprirai:

  1. Cos’è la spiritualità
  2. Perché cercarla
  3. La domanda perfetta è…
  4. Come coltivarla
  5. Una mappa mentale in promemoria 🙂

Prima di tutto un monito: Il tuo cervello ama dare un senso compiuto a tutto, per faticare meno cerca una ragione, una spiegazione razionale che renda le cose più semplici. La spiritualità non è questo, è fatta di sensazioni ed intuito che la mente non sa spiegare. Ecco perché è difficile comprenderla, è una dimensione superiore a quella mentale.

Non solo per il fatto che è impalpabile ed invisibile all’esterno ma anche perché è una strada

Un percorso egocentrico ed ascetico verso il tuo vero scopo che la vita e la società visibile ti spinge a sottovalutare. Ecco il primo motivo della sofferenza. Le notizie e idee sul mondo, i consigli, le convinzioni di chi non sa credere in qualcosa di importante. Gli esempi odierni fanno di tutto perché anche tu viva la loro realtà…

ma Tu ed io sappiamo benissimo che non è tutto qui…

Osho frase respiro spirituale

Cosa è la spiritualità

Non è importante ciò che fai, è importante la consapevolezza del motivo per cui lo fai… 

Iniziamo subito sfatando un luogo comune: Religione e spiritualità sono due cose diverse. Quando coltivi il tuo spirito verso una religione qualsiasi o un Dio altro non fai che donare la tua fiducia a quella dottrina e quegli insegnamenti. Quando coltivi lo spirito a favore di te stesso/a invece, altro non fai che aumentare la consapevolezza in ogni tuo pensiero ed azione.

Il percorso spirituale per me è: Sentire di fare la cosa giusta… Non è sempre facile ma dopo diverse ricerche posso confermarti che quando è davvero giusta per te lo è anche per gli altri. Riflette su di loro.

Un giorno Gesù disse”Lo spirito si è fatto uomo”. Questa frase ha al suo interno un chiaro preconcetto. Prima di tutto c’è lo spirito che sceglie per un tempo definito un’involucro (il corpo) in cui manifestarsi. Le discipline sono infinite, dalla religione alla filosofia, dalla scienza alla New Age tutti confermano che qualcosa di superiore a noi, anche se invisibile permea su corpo e mente.

Si, perché tutti noi viviamo contemporaneamente in tre dimensioni:

  1. Il corpo che sostiene il peso sia fisico sia mentale
  2. La mente che è l’unico punto di passaggio tra corpo e spirito, quello in cui costruiamo i pensieri che aiutano o distruggono.
  3. Infine ma come abbiamo detto al primo posto su tutto la nostra anima, la spiritualità che altro non è che la nostra guida. Il senso che diamo a noi stessi ed a ciò che ci circonda. La verità che percepiamo giusta per noi e che riflette sul mondo esterno.

Una connessione con un’Entità Superiore (Dio, Universo ecc..) che è più forte del nostro corpo e più giusta della nostra mente. Una dimensione dove Tutto è Uno e noi siamo parte minuscola di questo insieme. Sono state studiate altre 8 dimensioni oltre la nostra visibile quindi ciò che crediamo vero in realtà non lo è affatto. O perlomeno la nostra ottica è incompleta….

frase corpo mente anima spirutualità

Cercare la spiritualità

Perché allora non la seguiamo?… perché non ci facciamo consigliare da questa nostra profonda ed unica parte?…

Il mondo materiale è più comodo e immediato. Nel mondo reale tutto è a nostro vantaggio (egoismo) se lo sappiamo sudare e sfruttare. Oggi ci affidiamo a strumenti (social prima di tutto) che ci fanno credere siano la felicità immediata, il motivo trainante della nostra vita mentre in realtà sono semplici strumenti di comunicazione ma anche distributori di dipendenze e patologie.

Ci affidiamo ad articoli o gossip sugli altri che altro non fanno che distanziare sempre più la corretta prospettiva sulle nostre reali capacità o possibilità.

Eppure, forse non sai che da anni le cose sono cambiate parecchio. Il risveglio dello spirito sta entrando sempre più nella nostra quotidianità, anche nel campo business dove l’etica e il senso morale non hanno mai fatto breccia. Gli stessi laureati nelle scuole più prestigiose del mondo fanno oggi intensi corsi dil Life Design per scoprire la loro intima direzione e lavorare su quella.

Oggi le donne leggono di crescita spirituale, comprano prodotti biologici e frequentano corsi alternativi perché ne comprendono il beneficio.

I grandi imprenditori fanno meditazione e Yoga e le start up più in crescita sono quelle che si occupano del e 4° settore. Le mentalità occidentale tutta lavoro e sacrificio ha capito il tranello e si sta sempre più avvicinando a quella asiatica più pacata, protettiva e vivibile.

frase osho spirituualità

La domanda perfetta

Cosa mi rende davvero felice?…. Qualsiasi risposta che abbia un’aspettativa è sbagliata.

Perché?.. Perché non sarai felice finché ti aspetterai che sia qualcosa di esterno a lenire la tua ricerca. La felicità è nell’essere in pace con se stessi e nell’imparare a vivere il presente.

Cerca tutto ciò che disseta la tua sete di consapevolezza. I libri sulla spiritualità sono tantissimi e in tante discipline. Ognuno di questi può essere in seme per comprendere sempre meglio il tuo senso sulle cose. Allargare la tua prospettiva del mondo e capire che la risposta che cerchi spesso sta in una frase, in un concetto al quale non avevi prestato attenzione.

Il tuo spirito superiore sta nello smettere di parlare e nel non pretendere di avere sempre ragioneSta nel silenzio, nell’osservazione attenta del tuo respiro e dei tuoi pensieri, nella meditazione, nella preghiera, nel relax e nelle attività in cui ti svaghi e ti diverti.

Quelli sono i soli momenti in cui stai vivendo il presente. Perché sei concentrato/a su una singola cosa che ti assorbe completamente. Può esserlo anche in un  lavoro che ti piace per cui il tempo passa senza che te ne rendi conto.

Tutto il resto è frutto della tua mente e dei pensieri che la attraversano.

Lo stress, la sofferenza o depressione sono risultati della tua mente che lavora troppo, devi trovare la tua modalità ideale per zittirla e creare spazio, respiro per coltivare altro. Come iniziare a rendere tutto più semplice?... serve la consapevolezza di almeno 4 leggi.

 

 Come coltivare la tua spiritualità ogni giorno

4 leggi della spiritualità

Esistono 4 regole che sono state tramandate da secoli nella cultura indiana. 4 semplici presupposti che una volta accolti rendono la vita più leggera e serena. Sarà la comprensione e l’integrazione di questi dettati a semplificare il tuo percorso spirituale.

Sono in ordine:

  1. Ogni persona che hai davanti è giusta per te. Sia a livello affettivo/emotivo, sia a livello professionale le persone che incontri non capitano per caso. Sono li per aggiungere qualcosa alla tua vita che può essere piacevole, di supporto ma anche doloroso. Comprendere questo ed identificare il segnale che portano con sé ti connette alla tua spiritualità, al senso che la tua sola mente non coglie. Rifletti su ogni incontro perché lo hai attratto tu.
  2. Succede sempre la cosa giusta, quella necessaria. Ogni cosa, evento o situazione che è accaduta nella tua vita doveva essere come è stata. Ed era l’unica possibile. Come per la legge precedente anche questa ha un assunto stabilito. Non porta a nulla rimpiangere o recriminare, è successo e succede ciò che è giusto per te. Cogli ogni occasione per analizzarne il messaggio e trovarne una risposta. Anche qui la tua mente tenderà a darti ragione…..
  3. Ogni momento è quello giusto. Ogni attimo della tua vita è l’unico scorcio di tempo in cui hai in mano una possibilità.  Affrontarla o fuggire. Non perderla rimandando a quando sarai pronto/a, felice o ricco/a. Usa ogni singolo momento per viverlo appieno e per dare il meglio di te. Se il momento richiede di osare non farlo scappare, sfruttalo per cambiare la situazione. PS: La mente troverà ogni scusa possibile….
  4. Accetta che ogni ciclo si chiuda. Nulla dura per sempre e tutto è in continuo cambiamento. La vita, i rapporti, le situazioni favorevoli, tutto ha un tempo determinato perciò accetta il cambiamento anche quando è doloroso. Non puoi farci nulla quando qualcosa o qualcuno è alla fine del suo ciclo naturale. Aggrapparsi al passato è il modo peggiore per vivere il presente e non lascia spazio al presentarsi del futuro.

Porta la tua mente ad essere nel presente. Ascolta gli altri, interessati a loro, rispettali,  fai cose che ti piacciono, che ti stimolano, medita spesso, leggi cose interessanti e ti vedrai sereno/a in breve tempo. Parti per il tuo cammino spirituale e la strada sarà sempre più libera.

Scarica la mappa mentale in promemoria da QUI

Stammi al Meglio ciao Marco

Se vuoi approfondire la tua spiritualità ho una risorsa che certamente gradirai. Contiene i pensieri, le riflessioni e gli insegnamenti dei Grandi Mistici del presente e del passato.  E’ qui sotto:

Vai alla Vetrina sul Blog

Su Amazon

Su iTunes

Copertina Spiritualità ebook

Spiritualità ebook

 

Tag: , , , , , , , ,

Condividi questo post con il mondo!

L'autore: Marco

Sono Marco Venturi. Docente, ricercatore ed imprenditore online, autore del blog www.latuamappa.com sul quale condivido articoli e prodotti, ebook e varie mappe mentali riguardanti il benessere psico-fisico, la crescita personale e professionale.Obiettivo del sito?..  Allenarci ad essere più felici, realizzati e liberi (sopratutto da noi stessi :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.