Promemoria da tuo figlio

Promemoria da tuo figlio” è un testo tratto da un seminario per i genitori che racconta quello che tuo figlio non avrà mai il coraggio di dirti…

Oggigiorno essere buoni genitori è una delle imprese più ardue, la società consumistica ci chiede di correre sempre di più e ci fa credere che basti comprare di tutto per ottenere la gioia perpetua. Ma così non è, con capricci e pianti i nostri figli ci mettono alla prova ogni giorno e sta a noi genitori amarli per quello che sono ma al contempo essere capaci di dare esempi formativi ed autorevoli.

2° Puntata

Ps: Se hai perso la 1° puntata I Bambini ci guardano.. e qui la 3° PuntataI bambini ci guardano

shadow-ornament

Verso i 2/3 anni un bambino inizia ad imporre la sua identità con i primi capricci ed è proprio in questo momento che le cose si fanno difficili, perché è adesso che bisogna stabilire delle regole per tutti, dei limiti che saranno dei riferimenti per il futuro..I No!

La paura da parte dei genitori di farli soffrire e di conseguenza di non sentirsi amati genera difficoltà di autorevolezza verso i figli ma dando l’esempio con coerenza, rispetto e complicità del partner possiamo trasformare questi tremendi “no” in degli ottimi strumenti, utili ad entrambi per affrontare il prossimo nel modo migliore.

Ecco che un promemoria direttamente da tuo figlio, può farti riflettere e vedere la situazione da un altro punto di vista…

Immagina se tuo figlio/a avesse il coraggio di dirti quanto segue e come tutto potrebbe cambiare, sarebbero diverse le conclusioni, quindi diversi i comportamenti e ben altri risultati.

post-it1

Non viziarmi. So benissimo che non dovrei avere tutto quello che chiedo. Voglio solo metterti alla prova.
Non aver paura di essere severo con me. Lo preferisco. Questo mi permette di capire in che cosa sono valido.
Non usare la forza con me. Questo mi insegna che la potenza è tutto ciò che conta. Sarò più disponibile ad essere guidato.
Non essere incoerente. Questo mi sconcerta e mi costringe a fare ogni sforzo per farla franca tutte le volte che posso.
Non fare promesse; potresti non essere in grado di mantenerle. Questo farebbe diminuire la mia fiducia in te.
Non cedere alle mie provocazioni quando dico e faccio cose solo per imbarazzarti, perché cercherei allora di avere altre vittorie simili.
Non essere troppo turbato quando dico: “Ti odio”. Non intendo dire questo, lo faccio perché tu sia triste per quello che mi hai fatto.
Non farmi sentire più piccolo di quanto non sia: rimedierei comportandomi da più grande di quanto non sia.
Non fare per me le cose che posso fare da solo. Questo mi fa sentire come un bambino e potrei continuare a tenerti al mio servizio.
Non fare che le mie “cattive abitudini” mi guadagnino molta parte della tua attenzione. Ciò mi incoraggia a continuare con esse.
Non correggermi davanti alla gente. Presterò molta più attenzione se parlerai tranquillamente con me a quattr’occhi.
Non cercare di discutere sul mio comportamento nella foga di un litigio. Ovviamente il mio udito non è molto buono in quel momento e la mia collaborazione è anche peggiore. È giusto comportarsi come si deve, ma bisogna parlarne con calma.
Non cercare di farmi prediche. Saresti sorpreso di vedere come so bene che cosa è giusto e che cosa è sbagliato.
Non farmi sentire che i miei errori sono colpe. Devo imparare a fare errori senza avere la sensazione di non essere onesto.
Non brontolare continuamente. Se lo fai dovrò difendermi facendo finta di essere sordo.
Non pretendere spiegazioni per il mio comportamento scorretto. Davvero non so perché l’ho fatto.
Non mettere troppo a dura prova la mia sincerità. Vengo facilmente intimorito, tanto da dire bugie.
Non dimenticare che mi piace molto fare esperimenti. Imparo da questi, per cui ti prego di sopportarli.
Non proteggermi dalle conseguenze. Ho bisogno di imparare dall’esperienza.
Non badare troppo alle mie piccole indisposizioni: potrei imparare a godere cattiva salute se questo mi attira la tua attenzione.
Non zittirmi quando faccio domande oneste. Se lo fai, scoprirai che smetto di chiedere e io cercherò le mie informazioni altrove.
Non rispondere alle domande “sciocche” o senza senso. Desidero solo tenerti occupato di me.
Non pensare assolutamente di apparire ridicolo se ti scusi con me. Una scusa reale mi fa sentire sorprendentemente affettuoso verso di te.
Non sostenere mai di essere perfetto o infallibile. Questo mi offre il pretesto per non seguirti.

Non preoccuparti per il tempo che passiamo insieme. È “come” lo passiamo, che conta.
Non permettere che i miei timori suscitino la mia ansia, perché allora diventerei più pauroso. Indicami il coraggio.
Non dimenticare che non posso crescere bene senza molta comprensione ed incoraggiamento, ma non ho bisogno di dirtelo, vero?

da “The king’s Business magazine”.

RICORDATI IO IMPARO PIU’ DA UN ESEMPIO CHE DA UN RIMPROVERO.

Se hai necessità o sei interessata a seperne di più, sento di consigliarti questo libro:

I no che aiutano a crescere  di  Asha Phillips  disponibile anche in versione ebook/pdf.

no-aiutano-crescere

Qui puoi scaricare il pdf informativo a cura della Dott. Manuela Mistri.

Altre Interessanti risorse che ho già postato sono:

Smettila di reprimere tuo figlio

Le 7 Idiozie sulla crescita dei bambini  ed un Best Beller Genitori Efficaci

Per oggi è tutto, ti anticipo che sul prossimo post andremo a vedere le risposte migliori che i genitori possono dare ai loro figli per garantirsi un piacevole entourage famigliare insieme ad un sano e consapevole sviluppo dei propri figli.

Stay Tuned…

Stammi al Meglio Ciao Marco

 

Tag: , , , , , ,

Condividi questo post con il mondo!

L'autore: Marco

Sono Marco Venturi. Docente, ricercatore ed imprenditore online, autore del blog www.latuamappa.com sul quale condivido articoli e prodotti, ebook e varie mappe mentali riguardanti il benessere psico-fisico, la crescita personale e professionale.Obiettivo del sito?..  Allenarci ad essere più felici, realizzati e liberi (sopratutto da noi stessi :)

15 COMMENTI

  1. Ciao Marco ho gia condiviso queste frasi sui miei social
    Bel lavoro fratello!

    • Mitico Fratello, ti ringrazio veramente..
      Stammi al Meglio ciao Marco

  2. Per me le parole dei nostri figli sarebbero peggiori di queste, loro sono meno maturi e non possono pensare così.
    Si sentono i padroni di casa se li lasciamo fare……….
    Sandra

    • Ecco il perché credo serva una scuola per i genitori, per imparare ad esserlo..
      Grazie Mille!! Ciao

  3. Molto interessante Marco, grazie per la condivisione che merita di più!
    Ho scoperto il Tuo bel blog e lo aggiungo ai preferiti
    (affinchè lo conosca mia moglie)……troppo accondiscendente..
    Valerio

    • Grazie per la Preferenza Valerio
      se potesse servire a tua moglie falle vedere prima il post precedente
      Ciao Mrco

  4. Grazie per le belle frasi Marco!!!!
    I figli di mia sorella sono dei tiranni ed avevo gia il sentore che non fosse solo il loro carattere….. dai due anni in poi tutto è perso…
    Speriamo bene per loro!!!!
    Ciao Maria

    • Ciao Maria, speriamo bene per i loro genitori… non credi?..:)
      Frasi del promemoria non mie ma Grazie Comunque Ciao Marco

  5. DA LEGGERE Assolutamente! prima che sia un altro tramonto…
    Complimenti Marco! Bel Blog!
    Sonia

    • Grazie Sonia, sei molto gentile
      Un Abbraccio ciao Marco

  6. Pingback: La Tua Mappa Mentale – per una Vita Migliore News-Il Linguaggio Emotivo dei Bambini - Mappe Mentali, Recensioni, Video, Post ed altro per la Tua Crescita Personale e Professionale.

  7. Pingback: La Tua Mappa Mentale – per una Vita Migliore Le 25 migliori frasi di Osho - Mappe Mentali, Recensioni, Video, Post ed altro per la Tua Crescita Personale e Professionale.

  8. Pingback: I bambini ci guardano…

  9. Pingback: 12 risposte da evitare con tuo figlio per vivere bene insieme

  10. Pingback: Le scuse che ti separano adesso da quello che vuoi domani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.