Coronavirus: Una lezione che l’Italia non ha compreso

L’epidemia Coronavirus sta terrorizzando l’intera nazione

Il riassunto e l’aggiornamento per comprendere che serve calma, coscienza e coraggio

Articolo del 1\3\20 aggiornato al 23\3\20

Davanti a un’emergenza la norma è informare e proteggere. Due sole regole che valgono in tutto il mondo.

Ma noi siamo diversi..

C’è un detto dalle mie parti che identifica l’ingenuità di alcuni pesciolini affamati a riva. Appena vedono che qualcosa si muove sulla superficie dell’acqua, escono dalla sabbia a bocca aperta. Si dice: “Beccare come i paganelli…”

Emergono tutti insieme e sono tanti. Fritti o impanati sono buonissimi.. E noi “Italiani”ci siamo cascati in pieno.

Abbiamo prima sdrammatizzato e sottovalutato la cosa più di un mese fa. Allora il virus era rilegato in Cina, per precauzione ci siamo accontentati di non magiare sushi.

Abbiamo continuato a seguire e leggere dei nostri politici. Come i bambini che si sparano gli elastici ci dicevano di star tranquilli con sorrisi ironici.

Poi hanno cambiato l’espressione, hanno dovuto smettere di giocare e parlato con toni più seri e qui iniziamo a preoccuparci.. Si è gridato “Emergenza Coronaviruse..

Abbiamo avuto paura

All’improvviso tra Sabato e Domenica (22/23 Febbraio) viene approvato il decreto per chiudere le scuole, i musei, le manifestazioni, i concerti, i cinema. Le scuole resteranno chiuse fino al 3 aprile.

Domenica 23 Febbraio i contagi dal nuovo virus da noi erano 170. Morti, nessuno.

Oggi sono oltre 50.000 le persone trovate positive dal tampone.

Nel frattempo, nelle lunghe  settimane di notizie ininterrotte da parte di media e giornali di cose ne sono state dette tante, troppe.

A mio avviso i giornalisti hanno davvero esagerato allarmando oltremodo vecchi, genitori e bambini per guadagnare visualizzazioni, click e vendite.  

I politici avrebbero dovuto mettersi d’accordo invece di farsi la guerra. I giornalisti avrebbero dovuto divulgare notizie reali invece di diffondere ognuno la propria opinione o paura scatenando il panico.

Noi Italiani potevano informarci ma riflettendo, pensando con la nostra testa invece di puntare il dito sull’untore. Abbiamo così dimostrato stupidità. Una popolazione spaventata da sempre il peggio di sé, istinto di sopravvivenza, egoismo, prevaricazione, tutto evitabile. Infatti..

In una settimana l’infodemia ha generato:

  • Scaffali di Supermarket, centri commerciali e affini svuotati di tutti i generi, gelati compresi.. sai, a gola fresca si respira meglio.
  • Farmacie perse d’assalto.
  • Antibatterici e mascherine in vendita online a prezzi quadruplicati
  • Sciacallaggio in casa di anziani
  • Fake news al massimo storico
  • Ingiurie e violenze verso persone con tratti asiatici
  • Ospedali e personale già al limite della gestione
  • Tampone non a disposizione di tutti per la troppa richiesta

Gli aggiornamenti di oggi 12\3\20 sono:

  1. Comuni e scuole chiusi fino al 3 Aprile
  2. Divieti e arresti nelle zone a rischio
  3. Disposizioni delle zone rosse
  4. QUI il decreto approvato dal Governo
  5. Mappa dei contagiati in Italia
  6. Tutta l’Italia è zona Protetta e gli spostamenti solo comunali
  7. Disposizioni del 23\3
  8. No passeggiate, gli Ultimi Provvedimenti  fino al 3 Aprile

“Le buone notizie fanno piacere, quelle cattive fanno chilometri..

Ma c’è di più..

Purtroppo la notizia dell’epidemia non è rimasta tra le nostre mura. Tutto questo allarmismo ha superato le Alpi e i mari. Le altre nazioni d’Europa e oltre oceano iniziano ad avere epidemia ma sono pronti ad assistere i loro contagiati, non noi.

Per prevenzione, riguardo l’Italia hanno bloccato:

  • Areoporti: I voli da e per il Nord Italia sono decimati
  • Annullati: Viaggi da e per la Russia, i Paesi Latini, l’America, l’Inghilterra e tutti gli stati europei. La lista di chi ci vieta l’ingresso.
  • Esportazione: Bloccati i prodotti italiani nel mondo. Pasta, prosciutti e formaggi rimangono fermi in magazzino.
  • Turismo: Cancellate le prenotazioni verso qualsiasi meta turistica in Italia. Agriturismi con prenotazioni a – 70%.
  • Investimenti: Crollo delle borse, già persi milioni di euro.
  • Spread fisso a oltre 200 punti…

Ora il problema è ancora più serio. La salute prima di tutto quindi ancora attenzione.

Il Coronavirus  si trasmette tramite:

  • la saliva, tossendo e starnutendo
  • contatti diretti personali
  • le mani, ad esempio toccando con le mani contaminate (non ancora lavate) bocca, naso o occhi.

Ha un’incubazione di almeno 14 giorni. Il numero da chiamare SOLO se hai febbre con tosse è quello del tuo medico, il 1500 oppure i Numeri regionali.

Proteggersi evitando luoghi affollati, restando a 2 metri dalle persone. Tutti devono restare a casa.  Usare fazzoletti o il gomito davanti a naso e bocca, lavarsi le mani spesso.

Il messaggio da condividere è: #Io resto a casa

Le buone notizie però stanno arrivando.

Un mio Grandissimo GRAZIE a tutte quelle persone speciali, medici, infermieri e addetti che, lasciati allo sbaraglio e vista la situazione si stanno facendo in quattro per aiutare.

PS. Loro stessi sono in quarantena per evitare contatti con figli, parenti …

Infine volevo dire..

Se chi prova a governarci (ammesso che ci riesca) sapesse almeno governare se stesso.. Se avesse agito con più giudizio predisponendo le accorte misure di prevenzione date dall’OMS in Gennaio. Se i giornali ed i media non avessero assillato e spaventato le persone. Se noi italiani fossimo stati in casa come da provvedimenti. Insomma, se avessimo avuto tutti un po’ più di buonsenso..

Adesso non saremmo gli infettati del mondo. Avremo capito il messaggio?…

L’obiettivo comune è uscire il prima possibile da questa situazione. Diamoci tutti una mano mantenendo la calma, agendo con coscienza e coraggio. Dimostriamoci responsabili almeno questa volta. Prima lo faremo, prima questa brutta storia finirà…

Stammi al meglio ciao Marco

Articolo aggiornato al 23\3\20

 

Tag: , , , , , , , ,

Condividi questo post con il mondo!

L'autore: Marco

Sono Marco Venturi. Docente, ricercatore e imprenditore online. Su www.latuamappa.com condivido idee e mappe mentali per essere più efficaci, sereni e liberi (sopratutto da se stessi :)  

4 COMMENTI

  1. Salve, hai scritto ciò che penso e che dico tutti i giorni, io sono una semplice casalinga, nessuna laurea o diploma, ma di certo non ci vogliono per capire tutto questo, quando è esplosa in Cina a mia figlia ho detto queste testuali parole:
    ” speriamo che non ci capiti qui perché con questi 4 al governo che noi stessi abbiamo messo là, siamo dal gatto e vedrai che ci taglieranno fuori dal mondo ”
    ed eccoci qui !!

    • Grazie per il tuo chiaro contributo Roberta
      Speriamo di uscirne il prima possibile…
      Un Abbraccio ciao Marco

  2. Hai pienamente ragione.Ciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.